PRIMAE NOCTIS
Ruben Pang

Ruben Pang

Halogen Lung

Pubblicato da: Primae Noctis Art Gallery
“In the greater context of the exhibition  I fall back on a few things;  namely, inanimate objects with a sense of presence or personality.  I think of them as hints left behind by someone expectant, perhaps an anonymous lover/romantic,  leaving these signs for a particular person, perhaps a soulmate, an audience or a viewer." Ruben Pang, 14 February 2018
In mostra nuovissimi lavori dell’artista, focalizzati sulla presenza e sull'assenza dell’oggetto, sul ricordo di esso e sulla memoria percettiva dell'osservatore. Questa nuova produzione di Pang è basata su simmetrie, visibili o apparenti, simmetrie nascoste che si svelano solo con atti di forza o violenza sull’oggetto, come simmetrie naturali che disvelano la loro essenza attraverso un taglio, una rottura. Dipinti che parlano di un altro mondo, di un sogno, di un mondo assolutamente possibile ma non documentato, un mondo creato attraverso un misto di proiezioni della mente e materia reale, come olio, alluminio, tela e legno.